Download Anticristo. Inizio della fine del mondo by Marco Rizzi PDF

By Marco Rizzi

Da Ireneo ai intercourse Pistols: storia del male e della malvagità
Tanto inquietante quanto sfuggente, dalle origini del cristianesimo al rock satanico, l’Anticristo è una figura ricorrente nella cultura occidentale. Il libro ne ricostruisce los angeles storia assumendo direttamente il punto di vista degli autori che lungo i secoli si sono occupati di definire l’incarnazione della malvagità e dell’abominio. Ne emerge un testo originale, in cui dai padri della chiesa ai teologi del medioevo, fino alla modernità
vengono proposte al lettore riflessioni, curiosità e preoccupazioni che nell’Europa secolarizzata di oggi possono sembrare farneticanti, ma che consistent with lungo pace hanno costituito paure e speranze vive e pulsanti.

Show description

Read Online or Download Anticristo. Inizio della fine del mondo PDF

Similar italian_1 books

Extra resources for Anticristo. Inizio della fine del mondo

Sample text

Nessuno vi inganni in alcun modo, come se non giungesse prima l’apostasia e fosse rivelato l’uomo del peccato, il figlio della perdizione, colui che si oppone e si innalza sopra tutto ciò che è detto dio o oggetto di culto, così da sedersi nel tempio di Dio, mostrandosi come se fosse dio. Non vi ricordate che vi dicevo queste cose mentre ero ancora con voi? E ora conoscete ciò che trattiene, perché esso sia rivelato a suo tempo. Infatti il mistero dell’iniquità è già in azione, solo che venga tolto di mezzo colui che sino a ora trattiene.

Col suo censimento, già Augusto aveva provato a contraffare il vero re e signore di questo mondo… Come riporta il libro della Genesi, Giacobbe aveva profetizzato su Giuda che il messia sarà come un leone, a motivo della dignità regale, della potenza e della gloria che lo accompagneranno. Ippolito ne concludeva che, volendo rendersi simile a Cristo da ogni punto di vista, l’Anticristo sarà feroce come un leone e si proclamerà re su questa terra. Quando poi era apparso nel mondo, Gesù è stato definito agnello di Dio da Giovanni Battista, e allo stesso modo lo proclama l’Apocalisse.

In quello stesso 1976, la Corte costituzionale aveva sentenziato che in Italia l’etere era libero – almeno un po’ – e così era tutto un fiorire di emittenti che mandavano in onda la musica che arrivava dall’Inghilterra e dagli USA, liberando finalmente gli adolescenti locali dalle Montagne Verdi e dai Passerotti che non volevano andare via. Tutto intorno, il resto della società ribolliva, tra rivendicazioni studentesche, esplosioni di terrorismo, instabilità politica. L’anarchismo punk urlato dai Sex Pistols si accordava bene alla situazione del paese, anche se i miei genitori, come la stragrande maggioranza degli adulti dell’epoca, lo derubricarono immediatamente a insopportabile baccano – e le cose non migliorarono quando iniziarono a comparire le prime creste colorate e le cinture borchiate.

Download PDF sample

Rated 4.69 of 5 – based on 27 votes